Kinshasa

École à Selembao

anno: 2016 (in corso)
luogo: Kinshasa, Selembao
committente: ong EnClasse
superficie: 360 mq

Una piccola scuola ad ampliamento di un complesso appena rinnovato dalla stessa Ong: otto aule e un piccolo ufficio.
Si tratta di uno di quei casi che alimentano una riflessione, che forse svilupperò altrove, sul significato di progettazione sostenibile. Continue reading

Kinshasa city check in

anno: 2015/2016
luogo: Kinshasa (République Démocratique du Congo)
commitente: privato
superficie: 300 mq
con: Axcess Congo

Progetto di realizzazione del city check in per una nota compagnia aerea in luogo di un complesso di piccoli bungalow, ormai in disuso da tempo e in avanzato stato di degrado.
Una prima ipotesi ha preso in considerazione la possibilità di recupero e ampliamento delle strutture preesistenti, ma l’adeguamento s’è dimostrato di difficile realizzazione Continue reading

La società contro lo stato

anno: 2016
luogo: Kinshasa / Cosenza
committente: ricerca indipendente
attività: seminario

Nella primavera 2016 ho partecipato al seminario “Images, représentations et imaginaires du Soi et de l’Autre : confronter cultures savantes et populaires pour contribuer à la stabilisation du Congo“, tenutosi all’Università della Calabria tra il 24 e il 26 maggio, con un contributo dal titolo “La società contro lo stato. L’istruzione universitaria in RDC come occasione di cooperazione“. Continue reading

INBTP. La cultura è pubblica?

I.N.B.T.P. Institut National de Batiment e Travaux Publiques, una sorta di scuola di ingegneria civile. La mia ricerca di un lavoro congolese in questi giorni mi ha portato qui. Intendo informarmi sull’organizzazione dei corsi e lasciare un mio dossier per eventuali collaborazioni all’insegnamento.
L’accoglienza non è delle migliori. Continue reading

Benvenuti a Kinshasa

Mi accompagna un senso di irrealtà, oltre che, da ieri sera, un persistente malessere, che mi deriva dalla malattia intestinale che mi hanno attaccato i bambini e dal ritorno delle mestruazioni, dopo la lunga pausa della maternità di Leo (il che significa, tra l’altro, che se dovessimo scappare un’altra volta dovrei anche gestire questo fastidio e ricordarmi gli assorbenti!).
Continue reading