Letture

Ci sono giorni in cui la prospettiva più ambita è infilarsi nel letto con un buon libro da leggere. E anche nei giorni migliori, in fondo, rimane un’ottima opzione.

Come immagino accada a molti, i libri e i loro personaggi hanno accompagnato e accompagnano la mia quotidianità, amici segreti, a cui confidare successi e fatiche.
Ancora oggi a volte mi siedo sul marciapiede di fianco ad Hans di “Opinioni di un clown” – che ho letto d’un fiato a quattordici anni in una sola notte – e guardiamo le scarpe dei passanti svuotando la mente.
Oppure a volte mi ritrovo seduta con Christa Wolf sulle rovine dell’antica Troia mentre entrambe pensiamo “lei è stata qui”.
Senza libri sarei certamente una persona diversa, probabilmente ‘peggiore’.

Qui vorrei raccogliere qualche indicazione sui libri di tema ‘africano’ che mi hanno fatto compagnia nella mia esperienza a ridosso dell’equatore.

Vedi tutte le letture, oppure, in ordine di apparizione:

Chimamanda Ngozi Adichie, Metà di un sole giallo, Einaudi, 2010 Torino.
David Van Reybrouck, Congo, Feltrinelli, 2014 Milano.
Chimamanda Nozi Adichie, L’ibisco viola, Einaudi, 2015 Torino.
Karen Blixen, La mia Africa, Feltrinelli, 2015 Milano (prima edizione italiana 1959).
Chimamanda Ngozi Adichie, Americanah, Einaudi, 2014 Torino.
In Koli Jean Bofane, Matematica congolese, 66th2nd, 2014 Roma.
Ryszard Kapuściński, In viaggio con Erodoto, Feltrinelli, 2013 Milano (prima edizione italiana 2005).
Barnabà Enzo, Latouche Serge, Sortilegi. Racconti africani, Bollati Boringhieri, 2008 Torino.
Gianni Biondillo, L’Africa non esiste, Guanda, 2014 Parma.