La società contro lo stato

anno: 2016
luogo: Kinshasa / Cosenza
committente: ricerca indipendente
attività: seminario

Nella primavera 2016 ho partecipato al seminario “Images, représentations et imaginaires du Soi et de l’Autre : confronter cultures savantes et populaires pour contribuer à la stabilisation du Congo“, tenutosi all’Università della Calabria tra il 24 e il 26 maggio, con un contributo dal titolo “La società contro lo stato. L’istruzione universitaria in RDC come occasione di cooperazione“.

A partire da episodi di vita vissuta all’Isau di Kinshasa (l’università in cui insegno) il testo cerca di argomentare l’opportunità di una lettura in chiave pragmatica del confronto tra identità e immaginari differenti, provando a coglierne, al di là di facili stereotipi, gli aspetti potenzialmente costitutivi di una nuova identità ibrida.
L’approdo è una riflessione sulle possibilità della cooperazione internazionale e, in linea con quanto detto sopra, sull’opportunità di una approccio pragmatico alla sua messa in atto. Lo spostamento dell’attenzione sugli effetti immateriali e di apprendimento che tale approccio consente pare in grado non solo di meglio assorbire l’inevitabile instabilità di un contesto plurale, ma anche di farne una potenziale risorsa.
In questa prospettiva, l’università pare un buon campo di sperimentazione: la specificità delle sue risorse e degli interessi delle comunità che vi appartengono aprono la strada a fruttuosi percorsi di collaborazione internazionale, che potrebbero (ri)portare l’istruzione superiore in primo piano nell’agenda delle politiche di cooperazione da cui da tempo è pressoché assente.

Materiali:
testo su Academia.edu
filmato su youtube

Lascia un commento