Mancava

anno: 2005/2006
luogo: Gavardo (BS)
committente: Comune di Gavardo
con: Meteco

Un percorso di partecipazione frutto del desiderio di un gruppo di studenti del corso di specializzazione post lauream dell’Università IUAV di Venezia “Azione locale partecipata e sviluppo urbano sostenibile” di sperimentare concretamente quanto appreso.

Il progetto si è occupato della gestione dell’ampliamento di una zona di escavazione nella frazione Soprazocco del Comune di Gavardo (BS), coordinando un percorso di confronto tra amministrazione comunale, popolazione, associazioni e gruppi locali sulle modalità di organizzazione locale di un progetto deciso a livello sovra-comunale.

Il principale obiettivo del progetto è stato strutturare la protesta spontanea della popolazione in proposte attuative concrete a partire dalle quali l’amministrazione comunale potesse negoziare con i soggetti istituzionali coinvolti, pubblici e privati, le modalità di esecuzione dell’intervento.
A questo scopo sono stati utilizzati e riformulati alcuni strumenti noti per il coinvolgimento nella costruzione di decisioni pubbliche, come Open Space Technology, Camminata di zona e Mappe di Gulliver.

Grazie a Mancava l’amministrazione comunale ha potuto inserire nella convenzione con Regione e cavatori alcune proposte volte a controllare l’impatto dell’ampliamento dell’area di estrazione sul territorio e sulla vita dei suoi abitanti; in particolare nella convenzione è stata indicata la realizzazione di una strada di servizio alla zona estrattiva per deviare dall’abitato il traffico dei mezzi di trasporto dei materiali di cava.

Lascia un commento